Photos

Photographer's Note

SEE WS TOO!

With these plays of light on the temple of Neptune of Paestum, I want to wish a happy and peaceful 2020 to all the TE friends.
The temple on the right is the Temple of Neptune, which has been lit for a few months with very colorful and artistic moving light effects (look at the WS)
The cultural attribution of the so-called "Temple of Neptune", the largest of the temples of Paestum, is still problematic in the current state of study: the most accredited hypotheses want it dedicated to Hera, or to Zeus or Apollo. The attribution to Neptune is instead an error made by scholars of the XVIII-XIX century, to whom it seemed inevitable that the largest temple of Poseidonia should be dedicated to the same patron deity of the city. Built entirely in travertine around 460 BC, the building shows stylistic and architectural solutions now close to those of the classical phase of the Doric order and which make it comparable to the Temple of Zeus of Olympia, from whose dating it was obtained, for comparison, that of the temple of Neptune.
On the left instead you can see the Temple of Hera, of which I had already shown other photos previously. The so-called "Basilica" is actually a temple dedicated to Hera. Peripteral temple (9 x 18 columns), was built starting from 550 BC. the misunderstanding of its function owes to the archaic nature of its forms: one of the most evident structural peculiarities is in the enneastilo front (of 9 columns), with the median column in axis with the only internal colonnade, while in more recent age the number of front columns will always be even. It is a Doric temple dedicated to Hera, goddess of fertility, life and birth, protector of marriage and the family.

BUON ANNO NUOVO

Con questi giochi di luce sul tempio di Nettuno di Paestum, voglio augurare un felice e sereno 2020 a tutti gli amici di TE.
Il tempio sulla destra è il Tempio di Nettuno, da pochi mesi illuminato con giochi di luce in movimento molto colorati ed artistici (guardare il WS)
L'attribuzione cultuale del cosiddetto "Tempio di Nettuno", il più grande tra i templi di Paestum, è, allo stato attuale degli studi, ancora problematica: le ipotesi più accreditate lo vogliono dedicato ad Hera, oppure a Zeus oppure ad Apollo. L'attribuzione a Nettuno è invece un errore compiuto dagli studiosi del XVIII-XIX secolo, ai quali sembrò inevitabile che il tempio più grande di Poseidonia dovesse essere dedicato alla medesima divinità protettrice della città. Costruito interamente in travertino intorno al 460 a.C., l'edificio mostra soluzioni stilistiche ed architettoniche oramai prossime a quelle della fase classica dell'ordine dorico e che lo rendono assimilabile al Tempio di Zeus di Olimpia, dalla cui datazione è stata ricavata, per comparazione, quella del tempio di Nettuno.
Sulla sinistra invece potete vedete il Tempio di Hera, di cui avevo gia' mostrato altre foto in precedenza. La cosiddetta "Basilica" è in realtà un tempio dedicato ad Hera. Tempio periptero (9 x 18 colonne), fu edificato a partire dal 550 a.C. circa e deve all'arcaicità delle sue forme il fraintendimento della propria funzione: una delle peculiarità strutturali più evidenti è nel fronte enneastilo (di 9 colonne), con la colonna mediana in asse con l'unico colonnato interno, mentre in età più recente il numero di colonne frontali sarà sempre pari. È un tempio di ordine dorico dedicato a Era, dea della fertilità, della vita e della nascita, protettrice del matrimonio e della famiglia.

Photo Information
Viewed: 422
Points: 68
Discussions
Additional Photos by Luciano Gollini (lousat) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 14163 W: 125 N: 25205] (125233)
View More Pictures
explore TREKEARTH