Photos

Photographer's Note

Torcello è un'isola situata nella zona settentrionale della laguna Veneta posta subito a nord di Burano. Si trova al centro di una zona di barene delimitata a sud-ovest dal canale dei Borgognoni-canale di Burano, a sud-est dal canale di Sant'Antonio e a nord dal canale di Torcello.
Fu uno dei più antichi e prosperi insediamenti della laguna, fino al declino conseguente alla predominanza della vicina Venezia e al mutare delle condizioni ambientali. Attualmente l'isola conta appena una ventina di residenti, ma l'inestimabile patrimonio archeologico che ancora conserva ne fa un luogo turistico molto frequentato.
Abitata già in epoca romana, quando era probabilmente luogo di villeggiatura della nobiltà altinate (numerosi i reperti nella zona), divenne tra il V e il VI secolo rifugio delle popolazioni della vicina Altino a seguito delle invasioni barbariche.
Si ritiene che il nome derivi da Torricellium, nome della principale torre di guardia di Altino e forse del quartiere ad essa adiacente.
Entrata nell'orbita dell'Esarcato bizantino di Ravenna, a seguito dell'ultima e più grave invasione, quella dei Longobardi, gli esuli della città di Altino vi trasferirono anche la sede episcopale nel 639, avviando la costruzione della cattedrale.
L'isola formava, assieme alle vicine Mazzorbo, Burano, Ammiana e Costanziaco, la testa di ponte del commercio veneziano verso il Mar Adriatico, e fu così fiorente da avere migliaia di abitanti. Nell'XI secolo venne riedificata la cattedrale, affiancata dalla nuova chiesa di Santa Fosca, e fino al XIV secolo Torcello costituì il principale centro di lavorazione della lana nel Ducato di Venezia.
La Cattedrale di Santa Maria Assunta fu ristrutturata nella forma attuale intorno all'anno mille. Caratteristica singolare: è costituita dai finestroni con imposte formate da lastre di pietra. La parete occidentale, corrispondente con l'ingresso principale, è occupata, all'interno, da un mosaico in stile bizantino di notevolissime dimensioni che rappresenta il Giudizio Universale.
---------------
Torcello is a quiet and sparsely populated island at the northern end of the Venetian Lagoon. It is considered the oldest continuously populated region of Venice, and once held the largest population of the Republic of Venice.
After the downfall of the Roman Empire, Torcello was one of the first lagoon islands to be successively populated by those Veneti who fled the terra firma (mainland) to take shelter from the recurring barbarian invasions, especially after Attila the Hun had destroyed the city of Altinum and all of the surrounding settlements in 452. Although the hard-fought Veneto region formally belonged to the Byzantine Exarchate of Ravenna since the end of the Gothic War, it remained unsafe on account of frequent Germanic invasions and wars: During the following 200 years the Langobards and the Franks fuelled a permanent influx of sophisticated urban refugees to the island’s relative safety, including the Bishop of Altino himself. In 638 Torcello became the bishop’s official see for more than a thousand years and the people of Altinum brought with them the relics of Saint Heliodorus, now the patron saint of the island.
Torcello benefited from and maintaining close cultural and trading ties with Constantinople, after the fall of the western Roman Empire, but as a rather distant outpost of the Byzantine Empire it could establish de facto autonomy from the eastern capital. Torcello rapidly grew in importance as a political and trading centre: In the 10th century it had a population of at least 10,000 people and was much more powerful than Venice.
From Wikipedia

rigoletto, Dashab, paololg, Clementi trouve(nt) cette note utile

Photo Information
Viewed: 3847
Points: 24
Discussions
  • None
Additional Photos by andrea grigolo (grigand) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 957 W: 93 N: 1816] (20290)
View More Pictures
explore TREKEARTH