Photos

Photographer's Note

L'antica Via della seta attraversa tutt'oggi Samarcanda da Nord a Sud. E' l'arteria principale della città, oggi denominata Tashkentskaia, che congiunge il mercato al complesso della piazza centrale, il Registan ("Campo di sabbia"), su cui sorgono le tre grandi Madrase (antiche scuole coraniche) di Ulug Beg, Shir Dor e Tillya Kari: l'ampiezza, la monumentalità e l'armonia del complesso creano, in questa piazza, una delle più belle scenografie nate dalla cultura architettonica dell'Asia centrale. Questa vecchia piazza, una volta coperta di sabbia rossa, era un tempo un affollatissimo e vivacissimo bazar, descritto dai viaggiatori come uno dei più colorati dell'Asia. Oggi la piazza è lastricata ed accessibile solo ai turisti. La passione di Tamerlano e dei suoi discendenti per l'azzurro ed il turchese è evidente soprattutto nei rivestimenti esterni che caratterizzano le imponenti costruzioni che circondano la piazza.
La madrasa di Ulug Beg dominò incontrastata lo scenario fino al XVII° secolo, quando gli Uzbeki aggiunsero gli altri due edifici ai lati della piazza. Questa prima madrasa, chiamata Seminario di Ulug Beg, fu tra i più noti istituti islamici e tra le più importanti scuole religiose dell'epoca. Fu fatta costruire tra il 1417 ed il 1420 da Ulug Beg, nipote e successore di Tamerlano, quando Samarcanda era un centro scientifico e culturale di grande fama: vi si studiavano la teologia, la matematica e l'astronomia. Lo stesso Ulug Beg, insigne matematico ed astronomo, vi insegnò queste due ultime materie. La sua facciata è caratterizzata da un arco classico e decorata da stelle dorate sullo sfondo si un cielo azzurro.
La Madrasa Shir Dor ("portatrice del leone"), completata nel 1636, è nata anch'essa come scuola religiosa. L'arco del suo portale è racchiuso tra due timpani. Essa è ornata di splendide decorazioni policrome di ceramica invetriata e di mosaici. Nei cortili interni sono visibili le celle in cui studiavano gli allievi del seminario e, al primo piano, si può accedere ai dormitori.
La Madrasa Tillya Kari ("decorata con oro") è la madrasa "ornata d'oro". La sua costruzione fu iniziata, sul lato nord della piazza, dieci anni dopo l'edificazione di Shir Dor. Il suo interno luccicante è realmente decorato in oro: innumerevoli scritte in arabo, dipinte con tinte durevoli, ne rivestono le pareti.

Fonte www.giuseppeguidolin.com

Nobody trouve(nt) cette note utile

Photo Information
Viewed: 3173
Points: 0
Discussions
  • None
Additional Photos by Argentero Nicoletta (nikyniky) Silver Star Critiquer [C: 10 W: 0 N: 3] (90)
View More Pictures
explore TREKEARTH